Lago di Garda escursioni - gite Lago di Garda - 3 stelle hotels Lago di Garda - Hotel Sole Limone

Collegamenti Hotel

Lago & Limone

Limone Eventi

Lago di Garda Gite

Girolago
2 Laghi
4 Laghi
Monte Baldo
Tremosine & Tignale
Riviera Limoni
Riviera Ulivi
Riviera Trentina
Ledro & Chiese
Lagarina & Laghi

Lago di Garda Sport

Prodotti del Garda

OFFERTE

 
 Hotel Lago Garda

Lago Garda hotel
 lago garda hotel
 
 
 
 
 
 
 
 
 hotel lago garda
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

HOME > Hotel Sole > Lago di Garda Gite > Riviera Trentina

Aggiungi a preferiti

 La strada del Ponale - Riva

 

 

Questa Strada è l’ardito progetto che alla fine del secolo scorso ha interrotto il millenario isolamento della Valle di Ledro; essa fu scavata interamente a mano e con alcuni ponti sospesi nel vuoto.
Offre ai suoi visitatori eccezionali panorami a strapiombo sul lago.
Durata: due ore circa.

 Riva

 

 

Con il battello raggiungiamo Riva in circa 30 minuti.
All’arrivo, vediamo il simbolo di Riva del garda: la Torre Apponale. è ancora misterioso il nome datole dagli antichi costruttori. I primi documenti datano il suo inizio intorno al 1200, ma è sicuramente più antica e faceva parte della difesa principale della città, insieme alla Rocca, con la quale sembra sia stata collegata da una galleria che passava sotto il lago. Alta 34 metri consente una vista grandiosa su Riva e sul Lago di Garda; dalla Torre girare a destra per la Rocca. La Rocca, maniero difensivo del 1100, ospita il Museo Civico di Riva del Garda, con una bella pinacoteca e molte testimonianze neolitiche, etrusche e romane. La sezione Archeologica, il cui ambito di riferimento è costituito dal Lago di Garda, dal Monte Baldo e dal Basso Sarca, offre pezzi rari, come le enigmatiche statue, le preziose corone in bronzo, i vasi in vetro e terracotte. Molto interessante è anche il Villino Campi. L'edificio, in stile liberty, si raggiunge dalla passeggiata lungo la spiaggia . Periodicamente si tengono mostre e iniziative di divulgazione e sensibilizzazione sulle tematiche degli ambienti lacustri e del ciclo dell'acqua, con particolare riferimento all’ecosistema gardesano.
Da vedere anche via Fiume e Piazza delle Erbe.
Via Fiume, è l’antica strada che a ridosso delle mura medioevali collegava il porto alla città e consentiva il transito delle merci. Ai suoi lati si aprivano i fondaci dei mercanti e degli artigiani, ora rimpiazzati da negozi e ristoranti tipici.
Piazza delle Erbe a Riva era il luogo tradizionalmente dedicato alle bancarelle che espongono i prodotti della campagna, ai fiori, ai frutti, alle verdure, ai formaggi, al miele.
Ora Piazza Erbe è il cuore della città, dove ci si và a piedi, con calma, per fare due chiacchiere, per conoscere qualcuno e per guardarsi attorno.

 Canale

 

 

In auto fino Riva del Garda, prendere la strada per Varone e proseguire fino a Canale. Canale è un paesino arroccato sulle pendici del monte Misone ed è rimasto intatto, come era cento anni fa. Nel periodo di Ferragosto si svolge una festa con maschere, canti, balli. Essa fa rivivere ai visitatori un periodo ormai dimenticato: spettacoli in costume e pietanze rustiche. La sera la luce delle torce illumina le scene ed i giocolieri prendono vita danzando fra la gente. In altri periodi si possono seguire dei corsi di ceramica "Raku", di pittura o scultura. Paesino artistico.

 Le fortificazioni austriache

 

 

Riva del Garda, Torbole e Nago furono avamposti militari strategici per l’Impero Asburgico sin a partire dall’800. Le Fortificazioni austriache sono ancora presenti e ben visibili e rappresentavano un sistema difensivo molto ben organizzato.
La struttura difensiva comprendeva i forti posti sul:
- Monte Tombio (sopra Riva)
- Monte Brione
- presso Nago
Noi visiteremo solo quelli del Monte Brione e di Nago, perché meglio conservati
MONTE BRIONE- Si inizia dal Porto S. Niccolò, dove troviamo il Forte S.Niccolò. Esso è collegato con il soprastante Forte Garda, (a tre piani, con quattro cupole corazzate fu costruito nel 1907-1909) attraverso un camminamento che corre lungo la cresta del Monte Brione. In cima al Monte si trova il Forte S. Alessandro (1860-1862) rimodernato nel 1908. Più in basso era dislocata la Batteria di Mezzo.
NAGO - Dal centro di Torbole lungo la Nago Vecchia. In cima alla strada incontriamo due forti: il Forte Alto e il Forte Basso. Assieme rappresentano uno splendido esempio di architettura bellica. Il complesso chiudeva la strada in cima alla salita. Possenti e strategicamente posizionati costituivano uno sbarramento invalicabile agli invasori che venivano avvistati da molto lontano. Il loro interno perfettamente conservato è realizzato con mattoncini di cotto poggiati a volta o a botte spiralata. Erano collegati fra loro da camminamenti e chiusi da mura alte parecchi metri; una porta fortificata chiudeva la strada. Restaurati in epoca recentissima sono ora sede di un centro culturale ed ospitano periodicamente mostre di alto livello. Sono visitabili nei periodi di apertura.
Il Forte Alto ospita un ristorante tipico e al 2° piano mostre fotografiche e di pittura.
Il Forte Basso ospita anch’esso un ristorante tipico.

 Passeggiata Riva-Torbole

 

 

Una lunga camminata in riva al Lago di Garda partendo da Riva e arrivando a Torbole (ca 6 Km).
Partenza dalla Fraglia di Riva verso Punta Lido lungo la passeggiata a lago. Durante il tragitto ci sono molte insenature dove fare il bagno o prendere il sole. Si supera la spiaggia di Riva e si arriva a porto S. Nicolò con i resti dei vecchi fortini austriaci. Continuando si costeggia il Monte Brione fino al fiume Sarca dove c’è il nuovo ponte che ci porta sulla sponda di Torbole. Alla foce del fiume troviamo un piccolo canneto, ultimo lembo del vasto canneto che ricopriva gran parte delle spiaggie e delle sponde del fiume estendendosi verso l’interno per oltre 1 Km.

 La Capitale del Vento

 

 

Torbole è la Capitale del Vento. Conosciuta in tutto il mondo per il vento costante. Al mattino soffia il vento da nord (Péler) e al pomeriggio soffia da sud (l’Orà): le vele di chi naviga sul lago di Garda sono sempre gonfie. Imperdibile durante una vacanza sul Lago di Garda lo spettacolo delle vele che corrono e si incrociano davanti a Torbole. A Torbole si tengono molte regate di livello mondiale sia per il windsurf sia per la vela.
Ci si può riposare sulla spiaggia di ghiaia e ammirare le centinaia di vele multicolori, mentre il vento invita a tentare l’avventura del windsurf oppure si può:
- visitare la chiesa di S. Andrea
- visitare il Belvedere, punto panoramico che offre una vista che spazia su tutto il lago fino a vedere
  Sirmione
- salire a Nago lungo la via S. Lucia.
Questa antica via vide nel 1439 passare di lì, trainate da 2000 buoi, le galere che la Repubblica di Venezia mandava in aiuto a Brescia assediata. Per due volte il Gattamelata ed il Colleoni ripeterono la straordinaria impresa, riarmando le navi nel porto di Torbole. Otto Galere e ed otto Galeoni, più altre minori sorpresero le navi dei Visconti al Ponale e le distrussero.

 Torbole by night

 

 

La sera Torbole è ritrovo dei surfisti. Li troverete a raccontarsi le loro imprese nel vento nei tanti piccoli bar di Torbole. Dopo mezzanotte entriamo alla discoteca Conca d’Oro, con veranda direttamente sul lago e a dimensione d’uomo.

 Arco

 

 

Partendo dalla piazza centrale di Arco, si prende la strada per il castello; si sale fino davanti alla porta d’ingresso e si acquista il biglietto. Splendido il panorama che spazia su tutta la valle. Una passeggiata lungo le mura del castello per poi puntare all’Arboreto di Arco che costituisce un lembo dell’antico Parco Arciducale che fu creato dall’Arciduca Alberto d’Asburgo intorno al 1872. Molte delle piante allora messe a dimora sono tuttora vive ed ammirabili, come i grandi esemplari di Conifere, la gigantesca Sequoia sempreverde, l’Albero dei Mammuth. L’Arboreto è un museo botanico vivente. Sono visibili molte e differenti specie anche provenienti da climi subtropicali che sopravvivono grazie al clime mite di Arco. Purtroppo la bellezza del verde di arco è andata attualmente persa a causa della sregolata speculazione edilizia.

 Il fiume Sarca

 

 

Facile escursione da compiere in bici. Partiamo dal Porto S. Nicolò di Riva e pedaliamo sulla ciclabile fino al ponte sul fiume Sarca. A sinistra prosegue la pista ciclabile che costeggia il fiume fino al Ponte Romano di Dro. Scavalchiamo il ponte di Dro e torniamo a Porto S. Nicolò.

 
 
 lago garda hotel
 
 

Hotel sul Lago Garda

Hotel Lago di Garda - Hotel Sole *** - Limone

Hotel Lago di Garda - Hotel Sole Limone

 

Prezzi e offerte: vacanze sul Lago di Garda.
Se desidera prenotare le sue ferie sul Lago di Garda, clicchi su Booking & Info. Attraverso il modulo può inviarci una semplice richiesta oppure una prenotazione definitiva


 

Hotel Garnì Sole *** - Limone sul Garda - Lago di Garda

Telefono: 0365 954055      Fax: 0365 954703

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

© 2004-2007 - Hotel Sole - Limone s/G.

       

best resolution 1024x768

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hotel Sole - Limone - Lago Garda
Hotel Sole - Limone - Lago Garda
Camera/vista lago/Terrazza
Camera/vista lago/Balcone
Camera/vista lago/Balcone
Vista a lago delle camere
Tutte le camere con doccia
Colazione a buffet in terrazza
La terrazza prendisole al 3° piano
Bar-Gelateria dell'Hotel
La spiaggia, a 100 mt. dall'Hotel Sole
Fuochi d'artificio di fronte all'Hotel